car signs
DOMAIN PLATES
'La Mercedes di Web-Address-Segni per Veicoli Business '
possibile guadagnare denaro per il tuo sito !
   

La terapia di supporto DEI BAMBINI AFFETTI DA TUMORE: PROFILASSI CONTRO VIRUS

Comuni infezioni virali che sono noti per avere una maggiore virulenza in bambini immunocompromessi includono virus varicella-zoster (VZV), virus herpes simplex (HSV), il citomegalovirus (CMV), virus di Epstein-Barr (EBV), tipi di epatite A e B, virus respiratorio sinciziale (RSV) e morbillo (il morbillo). L'infezione da questi virus ha provocato l'escrezione del virus prolungato, aumento della morbilita e della morte.

A. Generale pre-esposizione misure

1. Al momento della diagnosi di malignita

A. Ottenere una storia di immunizzazione e di una precedente infezione da VZV, HSV, EBV, RSV, e il morbillo.

B. Ottenere i titoli virali contro VZV (preferibilmente utilizzando immunofluorescenza o una tecnica altrettanto sensibili), HSV, CMV, EBV, e, per i bambini di eta <2 anni, RSV 2. Ridurre l'esposizione

A. Non somministrare il vaccino vivo attenuato per via orale antipolio per i fratelli di pazienti sottoposti a chemioterapia. vaccino antipolio Ucciso puo essere dato. insegnanti

b. Comunica caso, gli operatori sanitari, e gli amici del rischio per questi bambini di infezione da morbillo e VZV.

C. Prevenire l'esposizione in ospedale per lo screening preadmission di altri bambini ricoverati in ospedale.

D. Evitare di caregiver con l'infezione virale attiva entrare in contatto diretto con i pazienti immunosoppressi.

B. Profilassi contro il virus varicella-zoster Indicazioni

, e l'uso di varicella-zoster immunoglobuline.

La decisione di tenere chemioterapia durante il periodo di incubazione per lo sviluppo della varicella deve essere basata sulla intensita di esposizione, le condizioni generali del paziente, e l'intensita della chemioterapia.

Se la varicella si sviluppa, stop agenti chemioterapici e acyclovir inizio (1500 q8h mg/m2/die IV diviso) con un'adeguata idratazione.

C. La profilassi contro l'herpes simplex virus

Pazienti con ricorrenti infezioni da HSV sono ad aumentato rischio di sviluppare significative infezioni da HSV mentre in chemioterapia o durante e dopo il trapianto di midollo osseo. La somministrazione di aciclovir profilattico puo impedire o diminuire la gravita dei ricorrenti infezioni da HSV. Il suo uso e raccomandato.

Acyclovir

A. Dosaggio: 200-600 mg/m2 PO diviso in 3-6 dosi

o 250 mg/m2 ogni 8 ore durante i periodi di IV segnato

Leucopenia.

B. Preparazione

I. Vial: 500 mg per uso IV

Capsule

II:. 200 mg

C. Acyclovir puo essere infuso in destrosio al 5%, 5% dextrose/0.9% fisiologica, Ringer lattato o soluzione fisiologica 0,9%. Assicurare una adeguata idratazione.

D. Aciclovir non dovrebbero essere aggiunti o infusa nel

Stessa linea con prodotti del sangue, le proteine ??idrolizzate o amminoacidi, o emulsioni di grasso.

E. La clearance di acyclovir e notevolmente diminuita negli

Neonati. La clearance nei bambini dai 3 ai 12 mesi e sconosciuta; quella dei bambini> 1 anno di eta e la stessa

Che per gli adulti. Regolare il dosaggio se il paziente ha

Insufficienza renale (il farmaco viene escreta dai reni). Tabella 1.1 mostra l'aggiustamento del dosaggio di

pazienti con insufficienza renale.

D. Profilassi contro il citomegalovirus

pazienti CMV-sieronegativi che sono candidati per un trapianto di midollo osseo devono ricevere prodotti sanguigni CMV-negativi o leucociti-impoverito.

Quando il sangue CMV-sieronegativi non e disponibile per i pazienti CMV-negativi, i filtri dei globuli bianchi devono essere utilizzati. Quando possibile, il filtraggio dei prodotti ematici devono avvenire presso la banca del sangue poco dopo la raccolta, piuttosto che al capezzale.

E. profilassi contro il virus di Epstein-Barr

Il significato di infezione da EBV nei pazienti con tumore non e nota, anche se i bambini leucemici in remissione sono morti dopo una infezione emofagocitica associata a EBV.

A-interferone puo prevenire le infezioni da EBV nei pazienti sottoposti a trapianto renale.

3. La prevenzione delle infezioni da EBV nei pazienti sottoposti a chemioterapia non e pratico.

F. Profilassi contro l'epatite infettiva di tipo A e B

G. Profilassi contro virus respiratorio sinciziale

Il rischio di infezioni nosocomiali da RSV puo essere significativamente ridotto con la diagnosi di laboratorio rapida in combinazione con infermieristico coorte e l'uso di camici e guanti per tutti i contatti con i bambini con infezione da RSV.

H. Profilassi contro il morbillo (il morbillo)

* 6 \ 168 \ 2 *

Cancro





















Copyright 2007 All Rights Reserved